Barriere sottomarine a Comacchio per fermare l’erosione della costa

Al Lido degli Schacchi un sistema di barriere sottomarine finanziate dal Feamp favorirà la tutela della costa, il ripopolamento della fauna ittica, il miglioramento della qualità delle acque, salvaguardando il litorale dall’erosione costiera 

Il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca finanzierà la realizzazione di barriere sottomarine a forma di piramide per ridurre la forza delle onde. L’intervento è stato presentato agli operatori economici locali a Comacchio, dall’assessore Paola Gazzolo, insieme al sindaco di Comacchio Marco Fabbri.

L’opera è il frutto di studi svolti nei mesi scorsi dai servizi regionali, deriva da un progetto integrato fra assessorati alla pesca e alla difesa della costa, e sarà realizzato mettendo in campo le tecnologie più innovative.

I lavori di realizzazione delle barriere avranno inizio in settembre, al termine della stagione balneare, e saranno conclusi in circa 40 giorni. I costi dell’opera, 547 mila euro, saranno interamente finanziati con il Feamp. Per la manutenzione ordinaria e straordinaria, la Regione ha stanziato 3 milioni di euro nel bilancio 2018.

L’intervento al Lido degli Scacchi è una sperimentazione che, se dovesse dare i risultati sperati, sarà estesa anche ad altri tratti della costa, consentendo alle amministrazioni locali e alla Regione di poter guardare oltre che al prossimo futuro, anche ai prossimi 15 o 20 anni con fiducia.