Partecipazione: al Comune di Ferrara contributo per “Ferrara Mia”

partecipLa Regione Emilia-Romagna ha finanziato per il 2015 17 progetti per il coinvolgimento dei cittadini in decisioni o iniziative di interesse pubblico. I percorsi finanziati e la graduatoria sono stati definiti in base al bando per l’erogazione di contributi aperto in attuazione della legge regionale sulla partecipazione (L.r. 3/2003) e finanziato con 250 mila euro (50 mila in più rispetto all’anno precedente grazie al sostegno dell’Assemblea legislativa).

I progetti finanziati riguardano idee, azioni e iniziative nei campi ambientale, della sanità e del welfare, della partecipazione dei giovani, delle pari opportunità e della progettazione di spazi urbani, oltre che il coinvolgimento dei cittadini in percorsi riguardanti la riforma di Statuti e regolamenti, con l’inserimento di forme di partecipazione attiva.

ferrara-miaIl Comune di Ferrara riceve un contributo di 6.100 euro il 100% di quanto richiesto) per “Ferrara mia, persone e luoghi non comuni”. Il progetto ferrarese ha ottenuto un punteggio che gli ha consentito di posizionarsi al terzo posto della graduatoria definitiva. 

In generale, gli assegnatari del contributo – che va da un minimo di 3.100 euro a un massimo di 20 mila euro – sono sette Comuni: Cervia (Ra), Ferrara, Guastalla (Re), Massa Lombarda (Ra), Medicina (Bo), Mordano (Bo), Zibello (Pr); 5 Unioni di Comuni: Terre d’Argine (Mo), Savena-Idice (Bo), Pedemontana Parmense (Pr), Colline Matildiche (Re), Appennino Bolognese (Bo); il Circondario Imolese; due aziende pubbliche di servizi: Con.Ami Consorzio-Azienda Multiservizi intercomunali di Imola, Insieme Azienda Consortile Interventi Sociali Valli del Reno, Lavino e Samoggia; e due soggetti privati: il Coordinamento del volontariato di Cervia, la Fondazione Fo.cus di Santarcangelo. Tra gli obiettivi dei progetti, il coinvolgimento; e ancora, welfare e ambiente.

A questo link sono disponibili maggiori e più dettagliate informazioni sulla graduatoria, i progetti finanziati e l’entità dei contributi.

I 17 soggetti che si sono aggiudicati il sostegno economico sono stati selezionati tra i 77 che hanno inviato altrettanti progetti nell’ambito del bando regionale chiuso il 30 settembre scorso. Tutti i progetti sono poi stati sottoposti al vaglio del Tecnico di garanzia della partecipazione, che ha rilasciato la certificazione di qualità a 64 di questi, per i quali è stata stilata la graduatoria.