A Codigoro un convegno sulle opportunità del Parco Unico del Delta

Le opportunità del Parco unico del Delta del Po al centro di un convegno a Codigoro. Affronteremo il tema delle prospettive rispetto alla tutela ambientale ed economia. Previsto l’intervento del relatore della legge nazionale di riforma dei parchi.

Si svolgerà a Codigoro il convegno dedicato al “Delta del Po. Nuove opportunità tra Parco unico e aree interne”. L’appuntamento è in programma sabato 29 luglio alle ore 11.00 e si terrà nel Palazzo del Vescovo sede della biblioteca comunale.

Il contesto dell’iniziativa è quello dell’imminente approvazione dell’attesa legge di riforma dei Parchi, che prevede finalmente di avviare l’iter per un parco unico del Delta del Po al posto dei due parchi regionali che hanno operato finora. La legge nazionale sta facendo la spola tra le commissioni di Senato e Camera poiché il disegno di legge ha subito molte modifiche rispetto all’impianto originario.

Non cambia però quella che, per quanto riguarda il nostro territorio, è la novità più importante. Ovvero l’istituzione di un parco unico per il Delta del Po.

Questa rappresenta un’opportunità irripetibile per dare vita ad uno dei parchi più estesi d’Europa che coprirebbe una superficie complessiva di circa 130mila ettari. Ma le peculiarità dell’area sono ovviamente quelle legate al particolare ecosistema. Definendo una nuova governance, avremo politiche di promozione e tutela sicuramente più efficaci.

Al convegno porterà il saluto del Comune che ospita l’iniziativa, la sindaca Sabina Alice Zanardi. Al tavolo introdurrà i lavori Alessandro Bratti, che presiede la Commissione parlamentare ecomafie della Camera dei Deputati. L’intervento principale spetterà all’onorevole Enrico Borghi, relatore della legge di riforma dei parchi. Personalmente, in qualità di delegata MAB Unesco dalla Presidenza della Regione Emilia-Romagna, avrò il compito di coordinare il dibattito.